Bologna Mineral Show 2021: tra fossili, Baby T-Rex e denti di squalo!

Il 18 giugno riapre LunaFarm, il parco divertimenti a tema contadino!
Maggio 31, 2021
PicNic family sui colli bolognesi
Giugno 3, 2021

Bologna Mineral Show 2021: tra fossili, Baby T-Rex e denti di squalo!

Altro

Giugno 18, 2021 a Giugno 20, 2021 9:00 am - 7:00 pm

Fiera di Bologna

padiglione 33 della Fiera di Bologna – Ingresso Viale Aldo Moro

3345409922

Age Range

da 0 a 99 anni

51° Bologna Mineral Show
17° Bijoux Expo

QUANDO: 18-19-20 GIUGNO 2021
DOVE: padiglione 33 della Fiera di Bologna – Ingresso Viale Aldo Moro
SITO WEB: http://www.bolognamineralshow.com/
INFOTEL 334.5409922

BIGLIETTI: Intero: € 10,00 Ridotto (bambini fino a 12 anni e scolaresche): € 5,00
Ridotto gruppi (oltre 20 persone): € 7,00
Famiglia (2 adulti e 1 bambino fino a 12 anni): € 20,00 (per ogni bambino aggiuntivo: € 2,00)
Visitatori con invalidità*: € 5,00 (con invalidità compresa tra 50% e 80%) – Gratuito (con invalidità compresa tra 81% e 100%)

L’appuntamento di marzo al Bologna Mineral Show che a causa della pandemia ha saltato l’edizione del 2020 giunge con successo alla 51° edizione che si svolgerà straordinariamente in giugno presso la Fiera di Bologna all’interno del Padiglione 33 con ingresso da viale Aldo Moro.

La manifestazione è in continua crescita ed è oggi considerata l’evento di riferimento per la mineralogia in Italia e tra le più rappresentative manifestazioni a livello europeo e quest’anno è la prima Manifestazione del settore che si svolge a livello mondiale.

Un evento poliedrico, nato dalla passione degli organizzatori per la conoscenza e la divulgazione delle Scienze della Terra e cresciuto sino ad oggi mostrando tutti gli aspetti di mineralogia e paleontologia: da quello didattico e divulgativo attraverso le apprezzate esposizioni tematiche, a quello collezionistico, dove commercianti e ricercatori, sia professionisti che amatoriali, mostrano i loro tesori. Cultura e collezionismo del Bologna Mineral Show sono legati all’estetica e alla creatività che è possibile ammirare al Bijoux Expo, dove numerosi espositori e artigiani presentano qui le loro creazioni più belle e preziose, le gemme più luminose e i gioielli più esclusivi.

Questa del 2021, pur svolgendosi in un momento di emergenza, si preannuncia come un’edizione particolarmente ricca in tutti gli aspetti di mineralogia e paleontologia, con i tradizionali appuntamenti legati alle apprezzate mostre tematiche e alle molteplici attività culturali e ricreative descritte in seguito.

Tra le NOVITA’ 2021, un’attrattiva che sarà sicuramente gradita ai BAMBINI sarà quella di poter cercare DENTI DI SQUALO FOSSILI, RICCI FOSSILI e CONCHIGLIE FOSSILI all’interno di vasconi pieni sabbia e quello che ritroveranno diventerà di loro proprietà. Ci sarà sempre il CUCCIOLO DI DINOSAURO T-Rex, accompagnato dal suo addestratore, che giocherà e camminerà tra il pubblico. Qualcosa di unico e coinvolgente; un’accattivante riconferma per il Bologna Mineral Show 2021.
GUARDA QUI LE ATTIVITA’ http://www.bolognamineralshow.com/attivita.html

Le esposizioni tematiche della 51a edizione del Bologna Mineral Show, saranno particolarmente ricche e articolate, comprendendo numerosi argomenti di grande interesse.

LA CALCITE
La calcite non è solamente uno dei minerali più diffusi in natura, ma anche tra quelli più apprezzati a livello collezionistico per la bellezza e la varietà dei suoi cristalli. Non è solo valenza estetica: la storia della mineralogia è strettamente legata allo studio di questo minerale e delle sue proprietà, partendo dalle prime intuizioni di Hauy sulla struttura dei cristalli, per finire con le proprietà ottiche dei suoi cristalli, tra cui la birifrangenza, ampiamente sfruttata nella realizzazione di microscopi da mineralogia e non solo.
Sarà proposta una vasta rassegna di campioni di calcite da ogni parte del mondo, con un occhio di riguardo ad alcuni ritrovamenti italiani, in un percorso didattico che aiuterà a comprenderne le proprietà.

MINERALOGIA DELLA GALLURA (Sardegna)
La Gallura, regione nord-orientale della Sardegna, nota ai più per la bellezza delle sue coste del suo mare, nasconde ricchezze mineralogiche di inestimabile valore. La sua storia è strettamente legata alla sua geologia e il granito, elemento caratterizzante della sua geomorfologia, è stato, fin da tempi antichi, uno degli elementi portanti dell’economia locale. Granito che vanta anche una grande ricchezza mineralogica, sia per varietà che per qualità. I lavori per la realizzazione di un completo e ben illustrato libro sulla Gallura, che sarà presentato con alcune anticipazioni proprio durante il 51° Bologna Mineral Show, ha fornito lo spunto per proporre un’ampia rassegna di esemplari mineralogici galluresi, dai più estetici ai più rari, in un’esposizione totalmente inedita nei contenuti.

LA COLLEZIONE MINERALOGICA di ANDREA CARSANI
Ogni tipologia di collezione è in fondo qualcosa di strettamente personale, che rispecchia il gusto e il carattere di chi la cura. La collezione mineralogica di Andrea Carsani, appassionato collezionista di Ferrara, ne è un perfetto esempio. La competenza acquisita nella conoscenza dei minerali, unitamente a un innato senso estetico gli hanno permesso di costruire una collezione che coniuga bellezza e rarità, gusto e passione, in un percorso iniziato oltre 50 anni fa, quando da bambino ha avuto la fortuna di conoscere i cristalli che lo hanno accompagnato sino ad oggi. Una raffinata selezione di esemplari della collezione Carsani sarà esposta alla Manifestazione

LARIMAR
Il Larimar è una varietà semipreziosa di pectolite, caratterizzata da uno splendido e variegato colore azzurro che a volte ricorda proprio l’acqua di mare. Tipico della regione dominicana di Barahona, deve il suo colore alla presenza del rame e, per il suo aspetto è noto anche con il nome di “Pietra di Atlantide”. Per le sue caratteristiche è molto apprezzato in gioielleria e bigiotteria; inoltre a questa pietra sono anche attribuite molte proprietà “energetiche”, apprezzate da chi si occupa di cristalloterapia. Una rassegna di campioni naturali, unitamente ad altri finemente lavorati, aiuterà a conoscere i molteplici aspetti di questo affascinante minerale.

I FOSSILI DEI PARCHI ASTIGIANI
Il Bologna Mineral Show è sempre una gradita occasione per l’Ente Parco Paleontologico Astigiano di esporre i campioni fossili conservati presso il Museo Paleontologico Territoriale dell’Astigiano e di offrire la pubblico le proprie novità. Oltre alla presenza della ricostruzione della mandibola dello squalo gigante megalodonte, ormai una presenza classica, quasi iconica, che non può mancare, si dedicheranno le vetrine a disposizione a temi diversi esponendo campioni fossili tra i più tipici dei giacimenti piemontesi.
Oltre alle precedenti attività menzionate sarà presente il laboratorio didattico dove bambini e ragazzi (e perché no… anche i meno giovani) potranno avvicinarsi alla comprensione della archeologia. Sarà presente un laboratorio di archeologia sperimentale tenuto dal noto Alfio Tomaselli dove, nella ricostruzione di un accampamento neolitico, sarà possibile sperimentare le antiche tecniche di lavorazione di pietre e ossa per ricavarne utensili, come ottenere colori e pigmenti polverizzando i minerali, e perfino come accendere il fuoco utilizzando varie tecniche.
Tutto questo e molto altro al 51° Bologna Mineral Show e 17° Bijoux Expo. Vi attendiamo numerosi nei giorni 18-19-20 giugno al Padiglione 33 della Fiera di Bologna con ingresso Aldo Moro.

La Manifestazione verrà svolta nel rispetto delle vigenti normative per il contenimento del Covid-19 e quindi all’entrata verrà rilevata la temperatura a tutti i visitatori ed anche agli espositori e rimane l’obbligo dell’uso della mascherina e del distanziamento tra le persone e si consiglia vivamente la sanificazione delle mani utilizzando i dispenser presenti all’interno del Padiglione 33 della Fiera di Bologna durante la permanenza al suo interno.