Priorità alla scuola – anche Bologna scende in piazza per chiedere il ritorno in classe per settembre

LUNA HOME: gli amici di Luna Farm a casa tua!
17 Marzo, 2020
MercatinoMamme Online: la Cultura del Riuso si rinnova!
24 Maggio, 2020

Priorità alla scuola – anche Bologna scende in piazza per chiedere il ritorno in classe per settembre

Altro

23 Maggio, 2020 3:30 pm - 5:30 pm

Bologna Piazza Maggiore

piazza maggiore bologna

Age Range

da 0 a 99 anni

  • Costo

    LIBERO

“BOLOGNA SCUOLA APERTA” 

Il coordinamento “Priorità alla Scuola”, che riunisce più di mille tra insegnanti, educatori e genitori provenienti da tutta Italia, ha indetto una manifestazione nazionale sabato 23 maggio in molte città per chiedere al ministero dell’Istruzione una road map definita sul ritorno in aula e sul futuro della didattica dopo l’emergenza Covid.

Le richieste riguardano l’apertura delle scuole già da SETTEMBRE. L’obbiettivo è far sì che queste avvengano «in presenza e con continuità». Niente lezioni online, niente turni.Ma anche più spazi, didattica all’aperto, assunzione di precari e personale A.T.A.

Appuntamento SABATO 23 MAGGIO a BOLOGNA, in Piazza Maggiore alle ORE 15.30 

La manifestazione sarà attuata in linea con le normative anti-Covid quindi si invitano i partecipanti a mantenere il distanziamento obbligatorio di 2 metri tra persone e nuclei familiari e a indossare la mascherina. 

Insegnanti, educator*, genitori e student*, AGITIAMOCI, ISTRUIAMOCI, ORGANIZZIAMOCI!
Sabato 23 maggio in molte città italiane si manifesta per la riapertura delle scuole a settembre in presenza e continuità. 

Porta un cartello fatto da te, fai sapere a tutti perché è importante poter tornare a scuola!

———————————————————

>> DISTANZIAMENTO OBBLIGATORIO DI 2 METRI TRA PERSONE E/O NUCLEI FAMILIARI e USO OBBLIGATORIO di MASCHERINA <<

È necessario tenere buone pratiche di comportamento per prevenire il contagio da COVID-19.
Tali pratiche potranno aiutare tutti a esercitare il proprio diritto a manifestare senza timori.
È necessario responsabilmente avere cura della salute di chi partecipa all’iniziativa pubblica.

———————————————————

Più scuole, più spazi consegnati a scuole e student*, più educazione all’aperto, più insegnanti, assunzione precar*, più personale ATA
————————————

COMUNICATO NAZIONALE:

“Priorità alla scuola” insegnanti, educator*, genitori e student* indicono una INIZIATIVA PUBBLICA

23 maggio 2020 ore 15.30 in molte città italiane

Costituzione italiana, art. 34 La scuola è aperta a tutt*

Costituzione italiana, art. 34 2020: LA SCUOLA VA APERTA

Più scuole, più spazi consegnati a scuole e student*, più educazione all’aperto
più insegnanti, assunzione precar*, più personale A.T.A

La didattica a distanza è la didattica dell’emergenza, a settembre VOGLIAMO SCUOLE APERTE e DIDATTICA IN PRESENZA. Il ministero deve fin da ora operare per rendere agibili le strutture esistenti e per costruirne di nuove, temporanee, sostenibili, per accogliere tutti i soggetti che fanno la scuola.

La scuola va riaperta. A settembre non vogliamo sperimentazioni.
La scuola va riaperta. A settembre non vogliamo turni nella scuola dell’obbligo.
La scuola va riaperta. Anche i nidi, che sono un servizio pubblico essenziale.
La scuola va riaperta. Le classi siano formate da meno student*.
La scuola va riaperta perché solo la scuola aperta offre inclusione, uguaglianza, possibilità di crescita per bambin* e ragazz*.
La scuola va riaperta perché solo insieme possiamo rispettare e sostenere ogni diversità.
La scuola va riaperta perché solo la scuola aperta può fermare la dispersione scolastica.
La scuola va riaperta perché la scuola deve essere in presenza e in continuità.
La scuola va riaperta perché solo così può essere regolare e continuativa.

La scuola va riaperta in sicurezza perché l’istruzione è un diritto e perché bambin* e ragazz* a scuola ci vogliono tornare.
Più risorse per la riapertura della scuola e il potenziamento in presenza.

Perché la scuola sia un luogo riaperto, accogliente e sicuro per TUTT*.